Nessuno tocchi i dirigenti.

Nessuno tocchi i dirigenti.

791
0
Condividi
La mozione M5S sulla modifica dello stipendio dei dirigenti è stata bloccata da tutto il Consiglio comunale.

L’Amministrazione ha impedito al Consigliere Fabrizio Leggio la discussione della mozione sulle retribuzioni dei dirigenti comunali. Un atteggiamento ostile da parte di tutti i consiglieri che, pur di non votare pubblicamente, hanno preferito non far discutere la mozione che era stata invece approvata nella conferenza dei Capigruppo e scritta nell’ordine del giorno.
Una presa in giro sin dal principio, una crociata guidata da Franco Matarangolo PD e sostenuta da Masciolini PD (che paradossalmente dichiara di non aver alcun problema ad affrontarla) contro la nostra mozione ritenuta non pertinente alle funzioni del Consiglio e discutibile solo in seduta segreta. Era importante invece esprimere pubblicamente e votare palesemente, in nome della trasparenza tanto sbandierata dalla maggioranza, l’ indirizzo politico sugli stipendi dirigenziali che, per le retribuzioni da risultato, non hanno alcun parametro misurabile e circostanziato.
Dieci minuti di dibattito negato, sminuito ed equiparato a quattro chiacchiere tra amici al bar. La mozione secondo Matarangolo è nata per “penalizzare moralmente i dirigenti che sono attualmente in carica che devono invece fare il loro dovere”, scuse e allucinazioni di un gruppo politico che vuole guadagnarsi il favore dei dirigenti senza perdere la faccia davanti ai cittadini. Per ora i dirigenti risultano intoccabili, non è permesso parlarne né votare pubblicamente, la strategia è stata questa: non votare no per non perdere il consenso popolare, non votare sì per non far arrabbiare i dirigenti. Il merito dell’iniziativa è e resterà del Movimento 5 Stelle, i cittadini l’hanno potuto constatare, prima o poi l’Amministrazione dovrà esporsi pubblicamente su questi temi.
Movimento 5 Stelle Assisi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO